Laura Pausini senza slip sul palco del concerto

Il curioso episodio é accaduto in Perù, durante il concerto di Laura Pausini.
La cantante era tornata sul palco dopo aver cantato tutte le canzoni, per un bis.
Togli e metti i vestiti, togli e metti, l'ultima volta é salita sul palco con una vestaglia e niente sotto.
Tutto bene, se non fosse che la vestaglia si è aperta e si è visto tutto.
Avvertita dallo staff ha detto "Yo la tengo como todas", che si capisce bene quel che vuol dire anche senza tradurlo.
I suoi fan l'hanno presa molto sul ridere , ed hanno apprezzato la sincerità della Laura nazionale, ma in Italia? Già ci sono i primi insulti ed i primi epiteti infatti....
Come reagiranno gli italiani, popolo notoriamente sessuofobo?
Di seguito le immagini:

Ragazze con le gambe pelose: la nuova moda anche in Italia

La lobby delle cerette è avvertita: é la lega delle ragazze con le gambe pelose, una nuova moda scoppiata in Gran Bretagna che sta arrivando anche in Italia.
Se é vero che la donna baffuta è sempre piaciuta, è pur vero che Noi preferiamo la pelle lisca e ben depilata, de gustibus , dicevano i Nostri antenati latini.
Certo é che anche questa nuova moda di non depilarsi ha un suo perché ed un suo fascino.
Purtroppo Noi siamo un pò corti di intelletto e non riusciamo a capire il perché del non depilarsi, a parte il costo e l'impegno infatti ogni donna dovrebbe farlo, così come ogni uomo dovrebbe farsi la barba.. o no?
Beh, meglio non addentrarci in queste questioni di gusti, di stili e di mode, è un ginepraio da cui difficilmente potremmo uscire.
Di seguito, alcune foto di donne che sono orgogliose del pelo sulle gambe e lo fanno vedere a tutti.

15 enne gestiva casa di appuntamenti: denunciato

Un povero ragazzo di 15 anni aiutava la propria madre nel suo duro lavoro: la maitresse di una casa per appuntamenti a La Spezia.
La polizia che indagava in questo giro di prostituzione, una volta che lo ha scoperto non ha potuto far altro che denunciarlo a piede libero.
Nel 2014 in Italia ancora la gestione delle case di appuntamento é considerata sfruttamento della prostituzione.
Fino agli anni '50 invece tutto era lecito, regolato dalle leggi dello Stato, le prostitute pagavano le tasse, erano controllate dai medici pubblici, e le persone che volevano usufruire di questo servizio non rischiavano di ritrovarsi su qualche giornale per incitamento alla prostituzione, in quanto trovato appartato in una macchina con una ragazza magari minorenne.
Ora cosa vuol fare questo Governo a riguardo?
Le entrate per il fisco dalla riapertura delle Case di Piacere costituirebbero un mucchio di soldi, liberalizzando e regolamentando la prostituzione si potrebbe combattere il traffico illecito di persone nonché la criminalità organizzata.

Uno dei primi matrimoni fra persone con Sindrome di Down celebrato in Italia

Ecco un di quelle notizie che fanno bene al cuore.
Si tratta di un semplice matrimonio, niente di che, ma di un matrimonio speciale, tra persone sicuramente speciali, che hanno una marcia in più e qualche cromosoma in meno ( o meglio un'anomalia cromosomica).
Chi sta scrivendo, ha conosciuto diversi ragazzi con questa anomalia cromosomica, persone veramente stupende che sono sempre state relegate ai margini della società, bollati come handicappati e considerati solo un problema per sé e per gli altri, perché?
Perchè sicuramente non si permetteva Loro di essere come tutti gli altri.
Le persone con sindrome di down furono tra le prime vittime del nazismo, potevano inquinare la purissima razza ariana dicevano, quindi gli facevano una puntura e li ammazzavano.
Fino a pochi anni fa l'amore tra 2 persone down era un vero e proprio tabù nella società italiana.
Le pulsioni amorose di una persona down venivano sistematicamente troncate da educatori e 'assistenti' ( lo diciamo perché lo abbiamo visto coi Nostri occhi).
Ecco allora una rivoluzione che ci piace, e che ci piace moltissimo: