Fabrizio Corona: l'ultima follia

Domani é il Suo compleanno, e ormai siamo ad una diffusa richiesta di grazia per Fabrizio Corona.
Una delle persone con la fedina penale più lunga di molti affiliati della mafia, ( basta andare su wikipedia e leggere l'incredibile numero di reati fatti ed accertati e l'alto numero di accuse per altri vari reati fatti da Corona) é ormai da settimane al centro di una campagna stampa che lo vuole libero , sponsorizzata da persone comuni, semplici cittadini e VIP del jet set italiano.
Quello che appare da fuori è che questa sembra una di quelle campagne pubblicitarie tipiche di Corona, stavolta dirette dal carcere.
Basta guardare la sua Pagina Facebook, già da tempo sponsorizzata e i suoi messaggi strappalacrime per 'il caso Corona'.
Noi non vogliamo dire che Corona è innocente o colpevole, non vogliamo nemmeno prendere posizione tra giustizialisti  che vorrebbero che Fabrizio Corona sconti tutta la pena in carcere, o i super garantisti, (che dicono che Corona ha commesso reati tutto sommato non gravi e che andrebbe scarcerato o addirittura graziato, come dice Adriano Celentano, in quanto Corona sta dentro e gli assassini stanno fuori, o altre amenità del genere, ma vogliamo solo sottoporvi questo inquietante caso mediatico, che non finisce più di auto alimentarsi.

L'ultima follia di Fabrizio Corona é proprio questa: riuscire a far parlare di sé, in continuazione giornali di tutta Italia, nonostante sia in carcere.
Un vero mago in questo, complimenti a Fabrizio Corona.

Baby Squillo: + 400% in Italia in 1 anno

E' un fenomeno che si presenta ciclicamente da secoli, ogni qual volta che c'é una crisi economica e a tutte le latitudini.
Nella crisi economica c'è anche una crisi morale e di valori che fanno del mestiere più antico del mondo una moda anche per adolescenti e minorenni.
E' questo che dice la Procura di Roma, dall'epoca dell'inchiesta ai Parioli di Roma le segnalazioni si sono quadruplicate.
Secondo un altro sondaggio invece, su 6 compagni di scuola 1a sarebbe una baby squillo.
Un dato che lascia pensare a molte cose, innanzitutto sull'esempio che diamo ai Nostri figli.
Non per fare i bacchettoni , ma non può che venire in mente che in una famiglia in cui padre e madre ' si arrangiano' con lavori non propriamente leciti, anche i figli e le figlie si sentano in diritto di fare altrettanto.
Uno strascico del berlusconismo?

La Boschi come Moana Pozzi, ma solo in parte

Ieri sera é andato in onda Ballarò, ospite della serata era il Ministro Boschi, che si è presentata con un vestito rosso fuoco, proprio come la prima del Teatro fiorentino, quando mostrò un generoso decolté.

Non sono mancati i commenti sui vari social network, molti commenti - come ci fa notare il quotidiano Leggo - paragonavano la Boschi a Moana Pozzi, dicendo che si assomigliano molto: 2 donne bionde, con gli occhi azzurri, vestite di rosso...
Moana, quando veniva invitata ai talk-show televisivi di solito si vestiva proprio come la Boschi ieri sera: un bell'abito da sera lungo colore rosso fuoco, in modo da far notare tutta la sua bellezza.
Secondo Noi invece, senza voler nulla togliere alla bellezza della Ministro Boschi, Moana era un altro pianeta , e non certo per la diversa professione che svolgeva.
La Ministro Boschi
  • si è rilevata un buon politico dei nostri tempi: riesce a ripetere a memoria - come un mantra - la lezioncina imparata in sede di partito dai vari spin-doctor strapagati con i soldi dei contribuenti, dando di sé una bella immagine, ma niente più, difficilmente infatti riesce ad improvvisare un ragionamento politicamente avanzato elaborato da Lei stessa lì per lì.
Moana Pozzi invece
  • era di un'altra pasta la sua enorme capacità seduttiva era solo un mezzo per poter esprimere meglio concetti molto elaborati, politicamente innovativi ed estremamente ironici, era questo il principale motivo per cui veniva sempre più spesso invitata ai tanti talk-show dell'epoca.
  • L'unico rimprovero che ci sentiamo di fare a Moana é quello di averci lasciato troppo presto: la sua intelligenza, la sua portentosa vitalità e la sua battaglia per la libertà ci mancano veramente tanto, anche a distanza di anni.

La donna con 3 seni, messi con la chirurgia estetica

Li per lì pensavamo fosse un trucco con Photoshop, e invece é tutto vero!
Lei é la prima donna al mondo a farsi un'operazione di chirurgia plastica per avere tre seni.
La Tritrettata ( neologismo inventato da Noi e di cui rivendicheremo la paternità pure davanti ai tribunali) si fa chiamare Jasmine Tridevil: abbiamo controllato e non sembra sia un troll o un fake: esiste davvero, ci sono decine di foto di Lei su Facebook e video su Youtube e in queste ore i giornali di mezzo mondo stanno uscendo con questa notizia.
Lei ha 21 anni, è di Tampa ( Florida) ed ha speso 20 mila dollari (poco più di 15.000 euro) per farsi questa operazione di chirurgia plastica.
La motivazione?
Jasmine si é fatta mettere la terza tetta in quanto dice che non vuole più piacere agli uomini.
La ragazza con 3 seni è molto bella, ma sicuramente disturbata: ha cercato per mesi un medico disposto a fargli questa speciale operazione estetica, e alla fine l'ha trovato, ma Lui vuol rimanere anonimo, i genitori di Lei non gli parlano più, così come il fratello.
In compenso, ora ha migliaia di fan e dovrà fare non poche interviste.